Category

Europa

Category

La situazione attuale che tutti stiamo vivendo non ci permette di viaggiare in giro per il mondo ma quello che non ci potranno mai vietare è partire con la mente, fare le valigie col pensiero, visitare posti vicini e lontani con la nostra fantasia e frugare tra i nostri ricordi di accaniti viaggiatori.
Chiudete gli occhi e partite con me; oggi vi porto in Austria!
Facciamo un piccolo rewind al mese di novembre e riviviamo insieme il mio viaggio nella cittadina di Hall in Tirol.

Capoluogo della Provenza e importante porto sul Mediterraneo, Marsiglia è la seconda città francese per grandezza e numero di abitanti. Non avevo mai pensato di visitarla e quando, a sorpresa, mi è stato regalato questo viaggio, sinceramente non nutrivo grandi aspettative. E invece, mi sono dovuta ricredere. 

Multietnica e anticonformista, Marsiglia affascina e conquista con i suoi odori, profumi, rumori, sapori e con la sua storia.

Quest’anno le nostre vacanze estive non potevano iniziare in un modo migliore.

Di solito, io e Nicola impieghiamo davvero tanto tempo prima di decidere la meta principale della nostra estate; in realtà, questa volta è stato davvero semplice.
Dopo essere stati a Santorini due anni fa, ci eravamo ripromessi di tornare nelle bellissime isole Cicladi appena possibile e così è stato, ma stavolta abbiamo scelto Mykonos.

Durante la Paris Fashion Week dello scorso febbraio, sono volata nella Ville Lumière per partecipare a varie presentazioni e sfilate tenutesi durante una delle manifestazioni più glamour e attese dell’anno.
Per poter facilmente raggiungere le varie location e nello stesso tempo immergermi nell’autentica atmosfera parigina, ho scelto di soggiornare presso l’Hotel Saint-Paul Rive-Gauche, un boutique-hotel **** nel Quartiere Latino, a pochi passi dalla Senna e dalle principali attrazioni, vicino alle numerose boutique e caffetterie collocate lungo il Boulevard Saint Germain.

Tra i Carpazi a nord e il Danubio a sud sorge una delle capitali più incantevoli e vivaci d’Europa, ancora troppo sottovalutata: Bucarest.

Durante il periodo della Belle Époque, l’architettura elegante e l’atmosfera urbana portarono alla capitale rumena il soprannome di Piccola Parigi dell’Est, dovuto ai moltissimi monumenti ed edifici di incredibile valore artistico e storico che si trovano all’interno della città e anche per via della sua aurea culturale ed intellettuale: essa, infatti, ospita quasi 40 musei, 22 teatri, 18 gallerie d’arte e numerose biblioteche. Un vero gioiello!

Se dovessi consigliarvi il periodo migliore in cui visitare Amsterdam probabilmente vi direi la primavera, quando le temperature cominciano a rialzarsi, la pioggia difficilmente rovinerà la vostra vacanza, le giornate si allungano e le campagne olandesi sono puntellate di meravigliosi tulipani colorati.

E allora mi chiederete… perchè tu hai scelto gennaio?

Oggi vi racconto di lei, Ibiza: la Isla Blanca.
Ma lo farò in un modo particolare, ve la mostrerò attraverso l’obiettivo del mio nuovo Huawei P20 Twilight.

Io che ho sempre pensato che quest’angolo di paradiso fosse soltanto una meta per chi è alla ricerca della movida notturna, mi sono dovuta decisamente ricredere.
Grazie al team Huawei ho scoperto che Ibiza è altro, Ibiza è un’isola selvaggia che si lascia domare solo in parte, è un insieme di stradine immerse nella campagna, Ibiza (o meglio Eivissa) è fatta di scogliere, cale, grotte ed un mare cristallino che lascia senza fiato.